Arrivare a Mendrisio

Tutte le persone svizzere o straniere che arrivano in città devono notificarsi allo sportello dell’Ufficio controllo abitanti di Mendrisio o allo sportello di quartiere, entro 8 giorni dalla data di occupazione dell’alloggio.
Anche coloro che intendono stabilirsi per un periodo di oltre 30 giorni all’anno (anche non consecutivi) devono seguire la medesima procedura.
L’annuncio di arrivo deve avvenire presentandosi personalmente (per le famiglie è sufficiente che si presenti un membro maggiorenne).

Il locatore è tenuto a notificare l’arrivo di ogni inquilino, presentandosi allo sportello oppure utilizzando il formulario in allegato.

Per domicilio o dimora

La persona che si stabilisce in città deve presentarsi allo sportello per firmare la notifica di arrivo, munita dei seguenti documenti, validi e aggiornati

  • Per ogni membro dell’economia domestica
    • Documento d’identità
    • Atto di origine (per cittadini svizzeri che arrivano da un altro Cantone o Stato)
    • Copia del permesso (per stranieri)
    • Copia dell’attestazione o tessera della cassa malati
    • Libretto di servizio militare/ Protezione civile (per cittadini svizzeri)
  • Per il capofamiglia
    • Copia del contratto di locazione o dichiarazione da parte del proprietario e dell’ospitante (se in affitto)
    • Atto di matrimonio o libretto di famiglia (se coniugato)
    • Sentenza di separazione/ divorzio (se separato/ divorziato)

Occorre inoltre che la persona informi il comune di partenza.

Attenzione: i cani devono essere annunciati dal possessore al momento dell’arrivo (notifica in allegato).

Stranieri

  • A partire dal 4 dicembre 2017: chiusura definitiva degli sportelli regionali degli stranieri a seguito della riorganizzazione dell’Ufficio della migrazione. Volantino in allegato a fondo pagina.
  • Nuova procedura per presentare una qualsiasi domanda di permesso per stranieri: accedere al sito www.ti.ch/migrazione.
  • Il richiedente compila online il modulo di domanda confacente alle proprie necessità e ottiene l’elenco dettagliato dei documenti da allegare e inoltrare per posta alla sede centrale di Bellinzona: Ufficio della migrazione, Via Lugano 4, 6501 Bellinzona.
  • Per eventuali informazioni, rivolgersi al Contact center: telefono 091 814 55 00.

Per soggiorno

Domiciliati in un altro comune svizzero

  • In determinati casi è possibile soggiornare temporaneamente a Mendrisio senza trasferire il domicilio/dimora. Di regola, il periodo di soggiorno è limitato a un anno. Dopo tale scadenza, è rivalutata l’opportunità o meno di autorizzare un nuovo periodo di soggiorno, se i presupposti dello stesso sono ancora dati.
  • Per i cittadini svizzeri, la permanenza sul territorio comunale per motivi di villeggiatura è consentita fino a 30 giorni l’anno, anche se non consecutivi, senza necessità di notifica. Per periodi superiori a 30 giorni  occorre sempre presentarsi all’Ufficio controllo abitanti (Mendrisio o Arzo) o a uno sportello di quartiere per registrare la propria presenza (notifica di arrivo).

 Stranieri domiciliati all’estero

  • Soggiorno senza attività lucrativa
    I soggiornanti stranieri che entrano in Svizzera solo per turismo (quindi che non svolgono un’attività lucrativa o non studiano in Svizzera), non hanno bisogno di un permesso da parte dell’Ufficio della migrazione se il loro soggiorno non supera i 90 giorni. In ogni caso, il cittadino straniero può soggiornare a Mendrisio quale turista per un periodo massimo di 180 giorni nell’arco di un anno (come detto però non più di 90 giorni consecutivi).
    Se nel visto è fissato un soggiorno di durata inferiore, vale questa durata.
    Lo straniero che intende soggiornare in Svizzera per oltre 3 mesi senza attività lucrativa necessita di un permesso da parte dell’Ufficio della migrazione.
  • Soggiorno con attività lucrativa (o per motivi di studio)
    Il cittadino straniero che intende esercitare un’attività lucrativa (dipendente o indipendente) in Svizzera necessita di un permesso da parte dell’Ufficio della migrazione indipendentemente dalla durata del soggiorno. Lo stesso vale per lo straniero che intende soggiornare per motivi di studio.

Ad esclusione degli stranieri che sono in possesso di un permesso (o che possono comprovare di averne fatto richiesta), ai soggiornanti è richiesto di:

  • depositare presso l’Ufficio controllo abitanti un certificato di domicilio/residenza rilasciato dal comune di domicilio;
  • effettuare il pagamento della tariffa per il rimborso spese di gestione e controllo dei soggiornanti/appartamenti di vacanza.

Correlati

Ultimo aggiornamento: 04.12.2017