Bike4Water

Dalle biciclette ai pozzi d’acqua in Vietnam
La Polizia Città di Mendrisio collabora con l’associazione Espérance ACTI nell’iniziativa «Bike4Water».

Che cosa hanno a che vedere la Polizia o le biciclette con i pozzi d’acqua in Vietnam?
Ebbene, in questo caso la Polizia non mostra il suo ruolo istituzionale della sicurezza in ambito locale, bensì il suo sguardo lungo e sensibile nei confronti dei bisogni umanitari. Lo fa collaborando con l’associazione umanitaria Espérance ACTI (Aiuto e Cooperazione tra Ticino e Indocina) con sede a Balerna, nell’iniziativa «Bike4Water».

Di che cosa si tratta?
L’idea è nata osservando l’accumulo di biciclette orfane nei depositi della Polizia Città di Mendrisio dove vengono custoditi gli oggetti smarriti/ritrovati. Che cosa fare delle biciclette ritrovate in giro per la città e mai reclamate dai legittimi proprietari? Da qualche anno queste bici sono donate a Espérance ACTI la quale, grazie ai suoi volontari, le ripara e le rivende a scopi di beneficienza. A tre anni dall’attivazione dell’iniziativa «Bike4Water», le biciclette raccolte e rimesse in circolo raggiungono la quarantina, grazie alla collaborazione sia della Polizia Città di Mendrisio, sia di altri Comuni. La rivendita avviene soprattutto in Ticino attraverso la pagina Facebook «Bike4Water» di Espérance ACTI. Il ricavato va a finanziare la costruzione di pozzi d’acqua nel sud del Vietnam ed ecco quindi stabilita la relazione tra le due ruote e l’accesso all’acqua potabile per regioni particolarmente bisognose.

I pozzi di Espérance ACTI
Fra i molti interventi, quelli svolti col supporto della Polizia Città di Mendrisio si sono concentrati nel distretto di Go Quao (provincia di Kien Giang nel Delta del Mekong, una regione vasta quanto la Svizzera e densamente popolata) particolarmente critico dal profilo igienico sanitario, perché la stragrande maggioranza della popolazione dispone di un reddito medio giornaliero pro capite inferiore a due franchi e non può accedere all’acqua potabile e a servizi igienici adeguati. Il bacino dei 40 mila abitanti suddiviso in una ventina di villaggi rurali fa capo alle fonti di superficie, quali fiumi, canali, acque stagnanti, costantemente contaminati da batteri e sostanze chimiche tossiche. Le conseguenze sulla salute pubblica sono devastanti con patologie dilaganti.
Attiva in Vietnam dal 2001, da circa dieci anni Espérance ACTI sostiene progetti idrici con la trivellazione di pozzi d’acqua e ne garantisce la funzionalità nel tempo. Per ridurre le concentrazioni di arsenico nel sottosuolo, i pozzi devono raggiungere la profondità di almeno 100 metri e vanno costantemente monitorati. Il costo unitario di un pozzo si aggira sui Fr. 300.- e serve in genere più nuclei familiari. Finora sono stati realizzati oltre 1180 pozzi e l’obiettivo per il 2018 è di raggiungere quota 1400, con circa 100 nuovi pozzi all’anno, cosicché si possa coprire il fabbisogno di circa 1500 famiglie, ovvero del 20% della popolazione nell’area prescelta.

Donare o comperare una bicicletta
Chi desidera donare una bicicletta rimasta inutilizzata oppure comperarne una rimessa a nuovo dai volontari di Espérance ACTI può contattare direttamente l’associazione o scrivere una e-mail all’indirizzo bike4water@gmail.com. Anche pedalando si può contribuire ed ogni contributo, ovviamente anche in denaro, è prezioso!

Correlati

Altri contenuti

Ultimo aggiornamento: 12.05.2017