Biblioteca dell’Accademia Mendrisio

La Biblioteca dell’Accademia fa parte del servizio bibliotecario universitario (SBU) ed è associata al sistema bibliotecario ticinese. Essa ha rilevanza anche a livello internazionale per il patrimonio documentario in continuo aggiornamento nonché per le rarità bibliografiche che conserva, in particolare in relazione ai fenomeni artistici e architettonici del Ticino, delle regioni limitrofe e dell’area mediterranea. Dal 2011, la biblioteca è membro di artlibraries.net, il catalogo internazionale virtuale di storia dell’arte e architettura che unisce il patrimonio librario dei più prestigiosi musei e biblioteche di arte e architettura del mondo.

Dove si trova
Ha sede in un edificio di legno accanto a Palazzo Turconi. Inizialmente progettato dagli architetti Mario Botta e Aurelio Galfetti  come aula polivalente, è stato riadattato alla funzione di biblioteca dall’architetto Peter Disch.

Che cosa contiene
Le collezioni della biblioteca comprendono:

  • Tutti i materiali catalogati dalla Biblioteca dell’Accademia (70’000 volumi monografici e oltre 600 titoli di riviste specializzate in arte, architettura, urbanistica e discipline contigue).
  • I periodici elettronici (più di 4’000) in abbonamento o a libero accesso giudicati compatibili con gli interessi dell’Accademia
  • Lo spoglio integrale dei due periodici ticinesi di architettura (“Rivista tecnica della Svizzera italiana” 1914-2005 e “Archi” 1998->)
  • I lasciti di: Pietro Bianchi, Enzo Frateili, Jacques Gubler, Augusto Guidini padre e figlio, Gino e Gianna Macconi, Carlo Gastone Rezzonico della Torre, Augusto Rima, Sergio Steffen, Virgilio  Vercelloni  e Stanislaus  von Moos.

Che cosa offre
È garantito inoltre l’accesso a numerose banche dati, online o su supporto fisico.
ULiSSE (University Library Service Search Engine) è un mega-indice formato da milioni di notizie bibliografiche tra cui la biblioteca ha selezionato quelle più rilevanti per la sfera d’attività dell’Accademia. Le risorse accessibili in full-text sono messe in evidenza al momento della ricerca.
Il personale della biblioteca offre un servizio di orientamento e assistenza nella ricerca bibliografica e nella localizzazione dei volumi.

L’accesso
L’accesso alla biblioteca e i servizi che essa offre sono liberi: possono usufruirne il corpo docente, i collaboratori e gli studenti dell’Accademia di architettura come pure gli utenti esterni. Nella sala di lettura sono disponibili 80 postazioni studio, 7 delle quali dotate di computer con collegamento gratuito ad internet. Libri, riviste e materiali documentari, ad eccezione di quelli conservati in magazzino, sono esposti a scaffale aperto: il lettore li può prendere autonomamente, per consultarli in sede o in prestito. Può inoltre richiedere ad altre biblioteche, svizzere o straniere, opere o fotocopie di articoli non disponibili.

Correlati

Ultimo aggiornamento: 09.05.2017