I nuclei delle cantine

Soluzioni architettoniche uniche e particolari, le cantine sono l’espressione della tradizione contadina legata alle esigenze della viticoltura. Le cantine, o “grotte di Bacco”,  sono piccole costruzioni addossate le une alle altre e formano piccoli assembramenti allineati lungo le vie. Addossate alla montagna, sfruttano le naturali correnti d’aria fredda provenienti dalle fessure della terra per creare un ambiente naturalmente temperato, nel quale conservare i prodotti caseari e il vino.

Le cantine sono anche un luogo di frescura e di svago. Alcune sono state convertite in grotto o osteria con i loro giardinetti ombreggiati, i tavoli in granito e il viale delle bocce. In passato, ebbero un ruolo sociale impareggiabile: crocevia d’incontri dove scambiarsi novità, informazioni, maldicenze, ilarità e celebrare il proverbiale buon umore momò, brindando con il “nostranello” appena spillato nel “tazzino”.

Le cantine di oggi

I nuclei delle cantine sopravvivono ancora oggi nei quartieri di Mendrisio, Capolago, Rancate, Salorino, Tremona. Alcune hanno subito delle trasformazioni, altre ristrutturate con gusto estetico. Oggi, i gruppi delle piccole facciate con la loro generosa porta d’accesso e il vezzoso balconcino rappresentano un’attrazione turistica e fanno parte del patrimonio paesaggistico e architettonico di Mendrisio.

Le cantine sono spazi che si aprono a nuove esperienze e sono scenari per manifestazioni e incontri con animazioni, musica, arte, enogastronomia.
Diverse sono le manifestazioni che si possono trovare in agenda.

Correlati

Ultimo aggiornamento: 26.10.2015