COVID-19: Così ci proteggiamo

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha dichiarato la diffusione del nuovo coronavirus Covid-19 una pandemia.

Il Consiglio federale ha proclamato lo stato di situazione straordinaria ai sensi della Legge sulle epidemie in data 16 marzo 2020 e ha ordinato dei provvedimenti restrittivi in tutti i Cantoni fino al 19 aprile 2020.

Altre limitazioni continuano ed essere progressivamente imposte sia dal Consiglio federale, sia dal Consiglio di Stato del Cantone Ticino.

È fondamentale che tutti i cittadini rispettino le disposizioni e le raccomandazioni per contenere il più possibile il contagio virale che si sta diffondendo a grande velocità in tutto il mondo.

Disposizioni e raccomandazioni in altre lingue

Come proteggersi dal Corona-virus?

Le misure da seguire scrupolosamente sono riassunte con la campagna nazionale “Così ci proteggiamo” e nella campagna cantonale “Distanti ma vicini, proteggiamoci ora.
Occorre prestare attenzione in primo luogo alle regole di igiene e al comportamento corretto da adottare in caso di sintomi come disturbi respiratori, tosse o febbre.


Restare a casa e tenersi a distanza di sicurezza (almeno 2 metri) in ogni occasione
Per esempio:
> Restare a casa il più possibile, anche se non si hanno sintomi di malattia.
> L’auto-isolamentol’auto-quarantena sono misure determinanti per il contenimento del contagio.
> Proteggere gli anziani tenendosi a una distanza sufficiente.
> Tenersi a distanza quando si sta in fila, alla cassa, durante le riunioni o in casa sul divano.


Evitare gli assembramenti

> Evitare i luoghi pubblici o affollati (negozi, mezzi pubblici, parchi…)
> Evitare di ritrovarsi in gruppo nei parchi giochi e nelle aree di svago (non più di 5 persone alla volta).
> Sono vietate le attività sportive di gruppo nei vari campi di gioco di libero accesso presenti sul territorio.


Misure igieniche
> Lavarsi accuratamente e spesso le mani per averle sempre pulite e igienizzate.
> Evitare le strette di mano, gli abbracci e ogni forma di contatto fisico.
> Non toccarsi il viso: evitare che le nostre mani entrino in contatto con occhi, naso e bocca.
> Tossire e starnutire in un fazzoletto o nella piega del gomito.
> In caso di febbre, tosse e sintomi influenzali restare a casa ed evitare il contatto con altre persone.
> Prima di andare dal medico o al Pronto soccorso, annunciarsi sempre per telefono.

 

Persone anziane e persone vulnerabili
In ragione di un accresciuto rischio di complicazioni che possono mettere in pericolo la vita, le persone sopra i 65 anni e quelle vulnerabili devono seguire scrupolosamente le misure di protezione.
> Restare a casa
> Non recarsi personalmente a fare la spesa. È un divieto. Sono attivi dei servizi sul territorio per ricevere la spesa a casa
> Evitare di accudire bambini e ragazzi
> Uscire solo per motivi irrinunciabili
> Utilizzare il trasporto pubblico solo per necessità mediche o professionali
> Restare in contatto con i propri cari, privilegiando il telefono.

Le misure sono riassunte nella campagna “Se vuoi uscire ancora, devi stare a casa ora“, con volantini in italiano, tedesco e francese.
Inoltre sono disponibili le informazioni in forma semplificata, con un testo in lingua facile.

 

Infoline coronavirus Confederazione
+41 58 463 00 00
Tutti i giorni dalle 08:00 alle 18:00

Hotline coronavirus Cantone Ticino
0800 144 144
Tutti i giorni dalle 07:00 alle 22:00

Per ogni aggiornamento sulla situazione in Svizzera consultare i siti web:

Correlati

Ultimo aggiornamento: 27.03.2020