Besazio

Situato nella zona della Montagna insieme ad Arzo, Meride e Tremona, il villaggio di Besazio gode di una posizione collinare incantevole e tranquilla. Da Besazio si apre un ampio panorama sulla regione e la vicina Italia.
Tutto il territorio offre possibilità di brevi e facili passeggiate, oppure di più lunghe camminate verso i villaggi superiori, partendo dai quali si può arrivare fino al Serpiano o al Monte San Giorgio (patrimonio mondiale dell’Unesco dal 2003).

Lo stemma

“Comune del Distretto di Mendrisio. Antiche forme: Besatium, Bexatio, Besaccio. Nel 1527, si ebbe probabilmente una prima convocazione dei Vicini in cui si fa menzione di Besazio. Nel 1579 si staccò da Riva San Vitale, di cui faceva parte, per costituirsi in Parrocchia autonoma.”
“Di rosso, al blocco di marmo caricato di una ‘B’ in rilievo, il tutto d’argento, sormontato da un compasso d’oro, aperto.”
“Ricorda la principale attività della popolazione, quella dello scalpellino, nelle cave di marmo di Besazio. La tradizione popolare, ricordata dai vecchi, vuole che Besazio derivi dalle due parole: “Bel sass” (bella pietra).”
Citazioni tratte da “L’Armoriale dei Comuni ticinesi” di Gastone Cambin, Edizione Istituto Araldico e Genealogico Lugano, 1953.

Territorio

superficie: 0.87 km2
bosco: 32%
zona residenziale: 22%

Coordinate

45°52 25 N  8°57 05 E

Altitudine

497 m/slm

Popolazione

625 residenti (stato al 31.12.2016)

Correlati

Ultimo aggiornamento: 11.01.2017