Teatro dell’architettura Mendrisio

Uno spazio per dialogare sull’architettura, la città, il paesaggio
È un luogo per la circolazione delle idee, un laboratorio di sperimentazione in grado di percepire e trasmettere le tendenze culturali in atto.
Unico nel suo genere in Svizzera e progettato dall’architetto Mario Botta, il Teatro dell’architettura prende ispirazione dagli antichi teatri anatomici costituiti da un grande spazio centrale, dove era posto l’oggetto di studio, attorno al quale gli studenti si riunivano.
Comprende 5 livelli (2 interrati e 3 fuori terra) che si snodano attorno allo spazio centrale, illuminato da luce zenitale. Nei piani interrati, il teatro si collega all’Ospedale della Beata Vergine sfruttando un cunicolo esistente e al Palazzo Turconi.
Il Teatro è stato inaugurato il 7 febbraio 2018.

Università della Svizzera italiana (USI)

Accademia di architettura
Dal 1996 a Mendrisio è presente l’USI con la facoltà di architettura. Del Campus di Mendrisio fanno attualmente parte:

  • Villa Argentina, sede della direzione, dell’amministrazione, della segreteria e degli istituti di ricerca. Intorno alla Villa si estende un pregevole parco urbano, il Parco di Villa Argentina, scenario di eventi culturali e luogo ideale per momenti di svago e relax.
  • Palazzo Canavee, sede didattica.
  • La Biblioteca dell’Accademia, ospitata all’interno di Palazzo Turconi, originariamente sede dell’Ospedale della Beata Vergine. Inoltre, a pochi metri di distanza, si erge il Teatro dell’architettura, uno spazio privilegiato per il dibattito culturale.
  • La Casa dell’Accademia, una struttura di 18 appartamenti che può accogliere complessivamente 72 studenti, situata in via Agostino Maspoli, a pochi minuti a piedi da Palazzo Canavee.

Correlati

Altri contenuti

Ultimo aggiornamento: 08.04.2021