COVID-19: informazioni dalle autorità

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha dichiarato la diffusione del nuovo coronavirus Covid-19 una pandemia.

Anno 2022:

  • 12 gennaio: il Consiglio federale propone di prorogare i provvedimenti e riduce a cinque giorni l’isolamento e la quarantena. Comunicato stampa.
  • 19 gennaio: il Consiglio federale decide di mantenere l’obbligo del telelavoro e la quarantena dei contatti fino alla fine di febbraio e gli altri provvedimenti provvisoriamente fino a fine marzo. Comunicato stampa.
  • 2 febbraio: il Consiglio federale decide di revocare, da giovedì 3 febbraio, l’obbligo del telelavoro e la quarantena dei contatti. Ha inoltre posto in consultazione fino al 9 febbraio ampi allentamenti sui quali deciderà il 16 febbraio, a seconda dall’evoluzione della situazione epidemiologica. Comunicato stampa.
  • 4 febbraio: in merito alla revoca della quarantena dei contatti, il Consiglio federale precisa che la Confederazione continuerà ad assumere i costi dei test PCR delle persone entrate in contatto con una persona risultata positiva al test. Comunicato stampa.
  • 16 febbraio: da giovedì 17 febbraio 2022 negozi, ristoranti, strutture per la cultura, strutture aperte al pubblico e manifestazioni saranno di nuovo accessibili senza mascherina né certificato. Revocati anche l’obbligo della mascherina sul lavoro e la raccomandazione del telelavoro. Quindi, il Consiglio federale abroga quasi tutti i provvedimenti nazionali contro la pandemia. A protezione delle persone particolarmente a rischio restano in vigore fino a fine marzo soltanto l’isolamento delle persone risultate positive al test e l’obbligo della mascherina sui trasporti pubblici e nelle strutture sanitarie, dopodiché si ritornerà alla situazione normale. Comunicato stampa.
  • 23 febbraio: il Consiglio federale ha avviato la consultazione in merito alla modifica dell’ordinanza sui provvedimenti concernenti eventi pubblici di importanza sovracantonale in relazione all’epidemia di COVID-19 (Ordinanza COVID-19 eventi pubblici). L’obiettivo della modifica è prolungare la durata dello scudo protettivo per gli eventi pubblici fino a fine dicembre 2022. La consultazione si concluderà il 7 marzo 2022. Comunicato stampa.
  • 18 marzo: il Consiglio federale ha deciso di ridurre da 270 a 180 giorni la durata di validità dei certificati COVID per le persone guarite, a partire da lunedì 21 marzo. Nel contempo agevola l’entrata in Svizzera delle persone, guarite da COVID-19, provenienti da Stati al di fuori dello spazio Schengen. Comunicato stampa.
  • 30 marzo: il Consiglio federale comunica che venerdì 1° aprile 2022 saranno revocati gli ultimi provvedimenti dell’ordinanza COVID-19 situazione particolare: l’obbligo di isolamento per le persone contagiate e l’obbligo della mascherina sui trasporti pubblici e nelle strutture sanitarie. Si torna così alla situazione normale e la responsabilità di adottare provvedimenti per proteggere la salute pubblica sarà di nuovo in primo luogo dei Cantoni. Fino alla primavera del 2023 è tuttavia opportuno mantenere alti il livello di vigilanza e la capacità di reazione. Il Consiglio federale ha definito gli obiettivi e precisato la ripartizione dei compiti per questa fase di transizione in un documento di base che ha posto in consultazione fino al 22 aprile. Comunicato stampa.
  • 13 aprile: il Consiglio federale proroga l’ordinanza relativa allo scudo protettivo per il settore degli eventi. Comunicato stampa.
  • 27 aprile: Il Consiglio federale vuole assicurarsi che la Confederazione disponga di alcuni strumenti necessari per lottare contro l’epidemia di COVID-19 anche dopo il 2022. Nella seduta del 27 aprile 2022, ha deciso di chiedere al Parlamento una proroga di alcune disposizioni della legge COVID-19 fino all’estate 2024, per esempio quelle sullo sviluppo di medicamenti anti-COVID-19, l’emissione di certificati COVID in particolare per i viaggi all’estero, o l’assunzione dei costi dei test. Le proposte sono per il momento in consultazione presso i Cantoni fino al 9 maggio 2022; l’adozione del messaggio è prevista prima della sessione estiva. Comunicato stampa.

Disposizioni e raccomandazioni in altre lingue

Informazioni e richieste

Confederazione

Infoline nazionale coronavirus
Tutti i giorni dalle 06:00 alle 23:00

  • +41 58 463 00 00 (informazioni generali)
  • +41 58 377 88 92 (informazioni sulla vaccinazione, per esempio, per decidere consapevolmente se vaccinarsi o meno)

Per ogni aggiornamento: sito web federale ufsp-coronavirus.ch

 

Cantone Ticino

  • Hotline cantonale coronavirus
    0800 144 144 (informazioni generali anche per il sostegno psicologico*)
    Tutti i giorni dalle 09:00 alle 17:00
    hotline@fctsa.ch oppure sostegnopsi@fctsa.ch
  • Sito web cantonale per prenotare la vaccinazione
    ti.ch/vaccinazione
  • Numero verde cantonale (attivo attivo solo per le persone che non hanno la possibilità di effettuare una prenotazione online e/o non dispongono di un cellulare)
    0800 128 128
    Tutti i giorni dalle 08:00 alle 17:30

Per ogni aggiornamento: sito web cantonale ti.ch/coronavirus

Correlati

Ultimo aggiornamento: 10.05.2022