Città dell’energia – label

Mendrisio è stato il primo comune ticinese a ottenere il label Città dell’energia® nell’anno 2003. Sulla scia di quell’esempio, molti altri comuni si sono attivati e oggi si contano in Ticino diversi comuni certificati e molti altri divenuti membri attivi dell’Associazione Città dell’energia.

Il label Città dell'energia

Si tratta di un marchio di qualità conferito a livello svizzero da una commissione indipendente, su incarico dell’Associazione Città dell’energia. Questa commissione, unitamente a una rete di esperti, conduce le analisi e garantisce la qualità del distintivo, operando nell’ambito del programma federale di Svizzera Energia.
A livello europeo il marchio è diffuso con la denominazione “European Energy Award®“.
Questo attestato premia i comuni che attuano una politica sostenibile nei settori dell’energia, della mobilità e dell’ambiente. La certificazione non ha carattere definitivo e permanente, ma fa parte di un processo globale di continuo miglioramento. Il sistema si basa su dei punteggi che scaturiscono da un’analisi e dalla valutazione della politica energetica comunale. L’adesione all’iter di certificazione è facoltativo, ma vincola poi il comune al raggiungimento di determinati obiettivi.
Per la città di Mendrisio, il processo di certificazione è seguito dal Dicastero ambiente e dalla Commissione energia e ambiente

L'iter di Mendrisio

L’ambiziosa sfida ebbe inizio quindici anni or sono sulla scia del progetto pilota per i veicoli elettrici leggeri VEL1, che fu alla base del conseguimento del primo label nel 2003 e che premiava la lungimiranza dall’allora comune di Mendrisio.

  • Con il 1° reaudit del 2008, l’allora comune di Mendrisio, al quale si era nel frattempo aggiunto Salorino, ha allargato il proprio impegno anche ad altri settori per promuovere l’efficienza energetica e le fonti rinnovabili. È il caso dei risanamenti energetici esemplari secondo gli standard Minergie.
  • La città, nata dalla prima tappa del processo aggregativo con Arzo, Capolago, Genestrerio, Rancate e Tremona, si è aggiudicata il suo reaudit del 2012, con un salto di qualità nel punteggio raggiunto, ottenuto grazie a iniziative come ad esempio l’allestimento del Piano energetico comunale (PECo).
  • Mendrisio, della quale fanno parte dal 2013 anche i quartieri di Besazio, Ligornetto e Meride, ha completato il dossier per il 3° reaudit e nel mese di novembre 2015 si è certificata per la quarta volta Città dell’energia, raggiungendo l’ottimo risultato del 71% (secondo miglior risultato in Ticino). Nel mese di giugno 2016, in Piazza Grande a Locarno, il sindaco Carlo Croci ha ritirato l’ambito riconoscimento, dopo una pedalata collettiva nel villaggio “Energy Challenge” allestito per l’occasione.

Le aspirazioni

La città ha allestito una proposta di programma di politica energetica per il periodo 2015-2019 che guiderà le attività dei prossimi quattro anni. L’obiettivo ambizioso, ma realistico, punta a ottenere nel 2019 il label Città dell’energia® GOLD.
La preparazione della documentazione per la (ri-)certificazione rappresenta un momento importante che consente di fare il punto della situazione e quantificare i progressi fatti nel percorso verso l’obiettivo a lungo termine di una “Società a 2000 Watt”. La città è fermamente convinta che ogni piccolo sforzo intrapreso in questa direzione, sia dalle autorità sia dai singoli cittadini, concorra all’ottenimento di risultati concreti e necessari a livello globale, come ad esempio nel campo energetico e nella lotta ai cambiamenti climatici.

Correlati

Ultimo aggiornamento: 25.04.2017